Guida ai servizi - Comune di Pianoro

Guida ai servizi - Comune di Pianoro

INDICE DEI SERVIZI SELEZIONATI:

  1. Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi (TARES)
  2. TARSU -Tassa Rifiuti Solidi Urbani Interni
  3. TARI valida dal 1/1/2021
  4. MINI-IMU
  5. IUC-TASI
  6. IUC-TARI valido fino al 31/12/2020
  7. IUC-IMU valida fino al 31/12/2020
  8. IMU fino al 2013
  9. IMU dal 2021
  10. IMU - TASI 2016 Prime Indicazioni
  11. Imposta Pubblicita' e Pubbliche Affissioni fino al 31/12/2015
  12. Imposta Pubblicità e Pubbliche Affissioni dal 1/01/2016 al 31/12/2020
  13. Imposta Pubblicità e Pubbliche Affissioni dal 01/01/2016
  14. ICI
  15. Canone per l'occupazione di spazi ed aree Pubbliche (COSAP) in vigore fino al 31/12/2020
  16. Canone patrimoniale di concessione autorizzazione esposizione pubblicitaria dal 01.01.2021
  17. Canone patrimoniale di concessione autorizzazione del canone mercatale dal 01.01.2021
  18. Canone patrimoniale di concessione autorizzazione del canone concessione suolo pubblico dal 01.01.2021
  19. Addizionale I.R.P.E.F.

Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi (TARES)

Cos'è:
Il D.L. 6 dicembre 2011, n. 201 ha istituito il Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi (TARES) che dall'anno 2013 sostituirà la Tassa di Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani (TARSU). La tariffa del nuovo tributo si compone di una parte fissa e di una variabile. Con tale tariffa deve essere garantita la copertura del 100% dei costi relativi a tale servizio. La tariffa subirà una maggiorazione per i servizi indivisibili (sicurezza, illuminazione, manutenzione strade) che dovrà essere versata allo Stato. Il D.L. 8 Aprile 2013 n. 35 istituisce norme transitorie valide esclusivamente per il 2013. Considerato che le regole e le tariffe TARES verranno fissate non prima del 31 Agosto 2013 così come previsto dal D.L. 54/2013 del 21 Maggio 2013.
Spese a carico dell'utente:
L'Amministrazione Comunale con delibera di C.C. n.19 del 22 Maggio 2013 ha deciso che: LA TARES VERRA' RISCOSSA IN N. 3 TRE RATE 1. RATA in acconto entro il 15 Luglio 2013 calcolata circa sul 40% di quanto dovuto in relazione alle tariffe TARSU vigenti nell'anno 2012. 2.RATA in acconto entro il 30 Settembre 2013 calcolata circa sul 30% di quanto dovuto in relazione alle tariffe TARSU vigenti nell'anno 2012. 3. RATA di saldo/conguaglio entro il 30 Novembre 2013 calcolata sulla base delle nuove tariffe stabilite con apposita delibera Comunale che terrà conto di quanto versato in acconto, verrà inviato ulteriore ed apposito avviso (unitamente al modello di pagamento F24).
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti
Il pagamento delle prime due rate dovrà essere effettuato entro le scadenze indicate utilizzando il bollettino di c.c. postale che a giorni verrà recapitato ai contribuenti. In alternativa il pagamento potrà essere effettuato in unica soluzione entro il 15 Luglio 2013. La maggiorazione standard, pari a 0,30 al mq., è riservato allo Stato e sarà calcolata in unica soluzione unitamente all'ultima rata del tributo.
Riferimenti legislativi (Normativa):
Con Delibera di C.C. n. 53 del 13/11/2013 il termine per il versamento della TERZA RATA e' stato prorogato al 20 DICEMBRE 2013
Note:
Nell'eventualità di ulteriori probabili novità legislative in materia, si provvederà all'adeguamento in sede di liquidazione della terza rata.
Documenti allegati
D.L. 35/2013 TARES - Determinazione numero e scadenze anno 2013
Deliberazione C.C. n. 53 del 13/11/2013 Rideterminazione modalità e termini versamento TARES 2013
Approvazione Regolamento Tributo Comunale sui rifiuti e sui servizi indivisibili - TARES
TARES Approvazione tariffe a valere dal 01.01.2013

Responsabile del procedimento

Responsabile
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:
0516529120

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

TARSU -Tassa Rifiuti Solidi Urbani Interni

Cos'è:
La tassa è dovuta per l'occupazione o la detenzione di locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibiti ad esclusione delle aree scoperte pertinenziali o accessorie di civili abitazioni diverse dalle aree a verde, esistenti nelle zone del territorio comunale in cui il servizio è istituito ed attivato o comunque reso in maniera continuativa
Chi può richiederlo:
E' tenuto al pagamento della tassa chi occupa oppure conduce locali ed aree ubicati nel territorio del Comune di Pianoro, a qualsiasi uso destinati. Si tratta normalmente del proprietario o, in caso di locazione, del locatario (ossia dell'inquilino o di chi abbia ottenuto in locazione il locale o l'area). A tal fine è necessario denunciare: - cambiamento di abitazione o trasferimento di sede dell'attività entro il Comune (denuncia di trasferimento) - trasferimento in altro Comune o cessazione dell'occupazione o conduzione dei locali ed aree tassabili (denuncia di cessazione), ai fini della cancellazione dal ruolo della tassa - variazione della metratura e/o della destinazione d'uso, a suo tempo dichiarata, dei locali occupati (denuncia di variazione) - cambio di intestazione della cartella esattoriale (denuncia di cessazione e denuncia di nuova iscrizione) La tassa non viene applicata automaticamente sulla base dell'espletamento delle pratiche anagrafiche quindi la denuncia anagrafica per il cambio di abitazione o di residenza non è sostitutiva della denuncia ai fini dell'applicazione o della cessazione della tassa.
Come si richiede :
La denuncia d'iscrizione ed eventuali variazioni per i locali ed aree tassabili devono essere presentate sugli appositi moduli predisposti entro il 20 gennaio dell'anno successivo all'inizio dell'occupazione o detenzione o variazione.
Riferimenti legislativi (Normativa):
D.Lgs. n. 507/1993; D.Lgs. 22/97; D.P.R. 158/99 Regolamento Comunale approvato con Deliberazione Consiglio comunale n. 175 del 20/12/1994 e modificato con Deliberazione Consiglio Comunale n. 89 del 06/12/2000 Deliberazione Giunta Comunale n. 8 del 17/01/2007 Tariffe anno 2007 Deliberazione Giunta Comunale n. 130 del 28/12/2007 Tariffe anno 2008
Note:
La cessazione, nel corso dell'anno, dell'occupazione o conduzione dei locali ed aree tassabili deve essere denunciata al Comune. La cessazione o la riduzione della tassa viene applicata dal bimestre solare successivo alla presentazione della denuncia.
Documenti allegati
Tariffe TARSU anno 2007
Tariffe TARSU anno 2008
Tariffe TARSU anno 2009
Tariffe TARSU anno 2010
Tariffe TARSU anno 2011
Moduli Collegati al Procedimento
Tassa Rifiuti Solidi Urbani Interni (TARSU) Denuncia Cessazione
Tassa Rifiuti Solidi Urbani Interni (TARSU) Denuncia Persona Fisica Locali ad uso Abitativo
Tassa Rifiuti Solidi Urbani Interni (TARSU) Denuncia Persona Fisica Locali ad uso Attività
Tassa Rifiuti Solidi Urbani Interni (TARSU) Denuncia Persona Giuridica Locali ad Uso Attività
Tassa Rifiuti Solidi Urbani Interni (TARSU) Denuncia Persona Giuridica Locali ad uso Abitativo
Tari Attivita' Produttive Detassazione
Tassa Rifiuti Solidi Urbani Interni (TARSU) Richiesta Rimborso

Responsabile del procedimento

Responsabile
Laura Ciancabilla
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

TARI valida dal 1/1/2021

Cos'è:

Presupposto impositivo
Il presupposto impositivo della TARI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. L'occupazione o la detenzione di un locale o di un'area si realizza con l'attivazione dei servizi di erogazione dell'acqua, del gas o dell'energia elettrica nonché con la presenza di mobilio o macchinari e fino a quando queste condizioni permangono e comunque, per le utenze domestiche, anche in assenza delle condizioni suddette, l'occupazione si presume avvenuta dalla data di acquisizione della residenza anagrafica.
A chi è destinato:
Il tributo è dovuto da chi, persona fisica o giuridica, a qualsiasi titolo occupa o detiene i locali e le aree, con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che ne fanno uso comune. I soggetti passivi sono tenuti a presentare apposita dichiarazione al Comune relativa: a) all'inizio del possesso, occupazione detenzione; b) alla variazione di quanto precedentemente dichiarato; c) alla cessazione del possesso, occupazione o detenzione. La cessazione della detenzione, occupazione e possesso di locali e aree ha effetto a decorrere dal primo giorno del bimestre successivo alla presentazione della relativa dichiarazione.
Modalità di Attivazione:
A domanda
Dove rivolgersi:
Fino al termine dell'emergenza Sanitaria l'ufficio Tributi riceve solo su appuntamento
Link Utili
Manuale pratico di Compostaggio Domestico
Documenti allegati
Tariffe Tari 2021
Regolamento Tari in vigore dal 1 gennaio 2021
Agevolazioni Tari Emergenza Covid 2019
Moduli Collegati al Procedimento
Denuncia di cessazione tassa rifiuti (TARI)
Denuncia per la tassa rifiuti (TARI) persone fisiche locali ad uso abitativo
Denuncia per la tassa rifiuti (TARI) persone giuridiche per locali ad uso attività
Denuncia tassa rifiuti persone fisiche (TARI) locali ad uso Attività
Richiesta rimborso Tari
Tari Attivita' Produttive Detassazione
Denuncia Tassa Rifiuti (TARI) persone giuridiche locali ad uso abitativo
Denuncia di cessazione tassa rifiuti de cuius(TARI)

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott.ssa Laura Ciancabilla
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

MINI-IMU

Cos'è:
Il D.L.n.133 del 30 Novembre 2013 prevede, per le unità immobiliari adibite ad abitazione principale e ad essa equiparate (non classificate nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9) che l'imposta da versare, entro il 24 Gennaio 2014, sia pari al 40% della differenza tra l'imposta dovuta per l'anno 2013 calcolata con aliquota al 5 per mille e quella calcolata al 4 per mille (aliquota base). Come si calcola la mini imu L'aliquota base (statale) per l'abitazione principale è pari al 4 per mille, pertanto si deve calcolare la mini-imu dovuta per l'intero anno. Rendita catastale + 5% (rivalutazione) x 160 (montiplicatore)x 4 per mille (aliquota base). Esempio: proprietario al 100% di abitazione principale cat.A/3 rendita catastale € 500,00. Conteggio: 500 x 1,05 = 525,00 x 160 = 84.000 x 4 per mille = 336,00 - 200,00 (detrazione di base) = 136,00 L'aliquota Comunale per l'abitazione principale è pari al 5 per mille, pertanto si deve calcolare la mini-imu dovuta per l'intero anno. Rendita catastale + 5% (rivalutazione) x 160 (moltiplicatore) x 5 per mille (aliquota comune) Conteggio: 500 x 1,05 = 525,00 x 160 = 84.000 x 5 per mille = 420,00 - 200,00 (detrazione di base ) = 220,00 Mini - Imu dovuta: Il 40 per cento della differenza tra l'imu dovuta con l'aliquota del Comune e quella calcolata con l'aliquota statale. 220,00 - 136,00 = 84,00: 100 = 0,84 x 40 = 33,60. Mini - Imu dovuta € 34,00 (arrotondamento) N.B. Nel calcolo và tenuto conto della percentuale di possesso, del periodo di possesso e delle detrazioni così come il calcolo dell'Imu. Per facilitare e semplificare tutte le operazioni, il Comune di Pianoro ha predisposto e reso utilizzabile ai soli contribuenti pianoresi un portale per il servizio di calcolo on line gratuito e senza richiesta di registrazione. Per il versamento tramite modello F24 (reperibile presso le banche e gli sportelli postali) si deve utilizzare il codice tributo 3912 e il codice del Comune di Pianoro G570. Il programma permette anche la stampa del modello F24 corretto e completo da inviare o consegnare per il pagamento.
Riferimenti legislativi (Normativa):
Art. 8 e 9 del Decreto Legislativo n. 23 del 14 marzo 2011 Art 13 del decreto Legge n. 201 del 6 dicembre 2011 convertito in Legge n. 214 del 22 dicembre 2011 e successive modificazioni. D.Lgs 504/1992 Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate n. 2012/53909 avente ad oggetto: "Modalita' di versamento dell'imposta municipale propria di cui all'art. 13 del decreto legge 6 dicembre 2011 n. 202, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214". Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate n. 2012/53906 avente ad oggetto: " Approvazione delle modifiche ai modelli di versamento "F24" e "F24 Accise", per l'esecuzione dei versamenti unitari di cui all'art. 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni". Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 35/E del 12 Aprile 2012 avente ad oggetto: " Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite modello "F24", dell'imposta municipale propria di cui all'art. 13 del decreto legge del 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214. Ricodifica dei codici tributo per il versamento dell'imposta comunale sugli immobili". D.M. 30/12/2012 Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 33/E del 21 maggio 2013 avente ad oggetto " Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite modello "F24" e "F24 EP", dell'imposta municipale propria di cui all'art. 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, relativa agli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - art. 1, comma 380, lettere f) e g), della legge 24 dicembre 2012, n. 228 D.L. n. 54 del 21 maggio 2013 Circolare N. 2/DF avente ad oggetto " Imposta municipale propria (IMU) di cui all'art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201 convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214. Modifiche recate dall'art. 10, comma 4, lett. b), del D.L. 8 aprile 2013, n. 35, in corso di conversione. Decreto -legge 31 Agosto 2013 n.102
Link Utili
Calcolo IMU
https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/
Documenti allegati
Valore venale delle aree edificabili 2012
Aliquote IMU anno 2012
Istruzioni compilazione modello di dichiazione IMU
Istruzioni acconto IMU 2012
aliquote IMU anno 2013
Valore venale delle aree edificabili 2013
Istruzioni Acconto IMU 2013
Regolamento IMU
Moduli Collegati al Procedimento
Imposta Municipale Propria (IMU) Comunicazione agevolazione canoni concordati L. 431/98
Imposta Municipale Propria (IMU) Istanza di Rimborso
Imposta Municipale Propria (IMU) Richiesta riduzione per fabbricato inagibile e inabitabile
Modello di dichiarazione IMU
Modulo Ravvedimento Operoso 2020

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott. Luca Lenzi

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

IUC-TASI

Cos'è:
La Legge di stabilità n. 147 del 27/12/2013 ha stabilito che a decorrere dall'1/01/2014 è istituita l'imposta unica comunale (IUC). La IUC si compone dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore d'immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a carico dell'utilizzatore.
Chi può richiederlo:
Soggetti passivi Il soggetto passivo è il possessore o detentore di fabbricati ed aree fabbricabili. Nel caso in cui l'oggetto imponibile è occupato da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale quest'ultimo e l'occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria. L'occupante versa la tasi nella misura, compresa tra il 10 e il 30 per cento, del tributo complessivamente dovuto in base all'aliquota applicabile per la fattispecie imponibile occupata. La percentuale dovuta dall'occupante è fissata dal consiglio comunale con delibera di approvazione delle aliquote. La restante parte è dovuta dal possessore. In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la Tasi è dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, l'usufrutto, uso,abitazione e superficie. In caso di pluralità di possessori o di detentori, esse sono tenute in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria. Al fiine di semplificare gli adempimenti posti a carico dei contribuenti, ogni possessore ed ogni detentore effettua il versamento in ragione della propria percentuale di possesso o di detenzione, avendo riguardo alla destinazione, per la propria quota, del fabbricato o dell'area edificabile, conteggiando per intero il mese nel quale il possesso o la detenzione si sono protratti per almeno quindici giorni.
A chi è destinato:
Presupposto impositivo Il presupposto impositivo della TASI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale, come definita ai fini dell'imposta municipale propria, di aree scoperte nonchè di quelle edificabili, a qualsiasi uso adibite ad eccezione dei terreni agricoli. Pertanto tra i soggetti obbligati al versamento rientrano anche i possessori d'immobili adibiti ad abitazione principale esclusi dall'imu nell'anno 2013.
Spese a carico dell'utente:
La base imponibile è quella prevista per l'applicazione dell'imposta municipale propria (IMU) di cui all'art.13 del Decreto legge 6/12/2011 n. 201 convertito con modificazione dalla legge 22/12/2011 n.214. La base imponibile è costituita dal valore degli immobili: fabbricati, terreni agricoli e aree fabbricabili. Le categorie d'immobili che versano la Tasi sono di seguito elencati: - le unità immobiliari delle categorie A/1, A/8. A/9 adibite ad abitazione principale e ad esse equiparate dei soggetti passivi e loro pertinenze. Per abitazione principale si intende l'immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo. - i fabbricati rurali strumentali; - i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita (immobili merce) fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati: Il Tributo Tasi per l'anno 2019 non viene applicato a tutti gli altri immobili ed aree edificabili.
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti
il pagamento del tributo dovrà essere effettuato in due rate entro le seguenti scadenze: la prima rata (acconto) entro il 17 Giugno 2019 La seconda rata (saldo) entro il 16 Dicembre 2019 E' possibile versare l'intero ammontare del tributo entro la prima scadenza. Il versamento del tributo dovrà essere effettuato dal contribuente in autoliquidazione. L'Agenzia delle entrate con la risoluzione n.46/E del 24/04/2014 ha istituito i codici tributo per versare la Tasi tramite modello F24.
Documenti allegati
Regolamento TASI (tassa sui servizi indivisibili)
Aliquote TASI
Risoluzione N. 46/E 24 aprile 2014
prospetto informativo 2015
ravvedimento operoso 2015
Delibera tributo sui servizi indivisibili (TASI) 2015
richiesta rimborso TASI
Ravvedimento 2016
aliquote tasi 2016
Ravvedimento 2017
Delibera tributo sui servizi indivisibili (TASI) 2017
Delibera tributo sui servizi indivisibili (TASI) 2018
Delibera tributo sui servizi indivisibili (TASI) 2019
Ravvedimento Operoso 2020
Moduli Collegati al Procedimento
Modulo Ravvedimento Operoso 2020

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott.ssa Laura Ciancabilla
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

IUC-TARI valido fino al 31/12/2020

Cos'è:
La Legge di stabilità n. 147 del 27/12/2013 ha stabilito che a decorrere dall'1/01/2014 è istituita l'imposta unica comunale (IUC). La IUC si compone dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore d'immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, e nella tassa sui rifiuti(TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a carico dell'utilizzatore. L'art.1, comma 704, della Legge n.147 del 27/12/2013, ha abrogato la Tares di cui all'art.14 del D.L.n.201/2011; Presupposto impositivo: Il presupposto impositivo della TARI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. L'occupazione o la detenzione di un locale o di un'area si realizza con l'attivazione dei servizi di erogazione dell'acqua, del gas o dell'energia elettrica nonchè con la presenza di mobilio o macchinari e fino a quando queste condizioni permangono e comunque, per le utenze domestiche, anche in assenza delle condizioni sudddette, l'occupazione si presume avvenuta dalla data di acquisizione della residenza anagrafica. Soggetti passivi: Il tributo è dovuto da chi, persona fisica o giuridica, a qualsiasi titolo occupa o detiene i locali e le aree, con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che ne fanno uso comiune. I soggetti passivi sono tenuti a presentare apposita dichiarazione al Comune relativa: a) all'inizio del possesso, occupazioneo detenzione; b) alla variazione di quanto precedentemente dichiarato; c) alla cessazione del possesso, occupazione o detenzione. La cessazione della detenzione, occupazione e possesso di locali e aree ha effetto a decorrere dal primo giorno del bimestre successivo alla presentazione della relativa dichiarazione.
Link Utili
Manuale pratico di Compostaggio Domestico
Documenti allegati
Regolamento TARI
Tariffe TARI 2014
Risoluzione N. 45/E 24 aprile 2014 Codici Tributo
Tariffe TARI 2015
Delibera tassa rifiuti (TARI) 2015
Tariffe TARI 2016
Tariffe TARI 2017
Tariffe TARI 2018
Tariffe TARI 2019
Tariffe Tari 2020
Moduli Collegati al Procedimento
Denuncia di cessazione tassa rifiuti (TARI)
Denuncia per la tassa rifiuti (TARI) persone fisiche locali ad uso abitativo
Denuncia tassa rifiuti persone fisiche (TARI) locali ad uso Attività
Richiesta rimborso Tari
Tari Attivita' Produttive Detassazione
Denuncia Tassa Rifiuti (TARI) persone giuridiche locali ad uso abitativo

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott.ssa Laura Ciancabilla
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

IUC-IMU valida fino al 31/12/2020

Cos'è:
La Legge di stabilità n. 147 del 27/12/13 ha stabilito che a decorrere dall'1/01/2014 è istituita l'imposta unica comunale (IUC). La IUC si compone dell'imposta municipale propria (IMU) di natura patrimoniale, dovuta dal possessore dell'immobile, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi che si articola nel Tributo per i servizi indivisibili (TASI) a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore. L'art.1 comma 703, della legge n.147 del 27/12/2013 stabilisce che l'istituzione della IUC lascia salva la disciplina per l'applicazione dell'IMU. Le categorie di immobili che versano l'IMU sono di seguito elencati: - le unità adibite ad abitazione principale, limitatamente alle unità immobiliari appartenenti alle categorie A/1, A/8 E A/9 e relative pertinenze, intendendo l'immobile iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Per pertinenza dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2,C/6 e C/7, nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo. - le unità immobiliari i cui proprietari immobiliari diano corso all'accordo decentrato territoriale a valere anche per il Comune di Pianoro in attuazione della legge n.431/1998, art. 2 comma 3 (canoni concordati) previa accettazione, rispetto ed applicazione dell'accordo e degli allegati siglati in data 7/10/1999 e successive rinegoziazioni (2/12/2003), dalle maggiori organizzazioni di categoria abilitate alla sottoscrizione, concedendo in locazione immobili a titolo di abitazione principale e relative pertinenze. Per poter beneficiare di questa applicazione, i titolari delle unità immobiliari in oggetto sono tenuti alla presentazione di apposita comunicazione; - le unità immobiliari ad uso residenziale (categorie catastali da A/1 ad A/9) non adibite ad abitazione principale e relative pertinenze, comprese le ulteriori pertinenze dell'abitazione principale (es. 2° garage di abitazione principale) - tutte le altre tipologie di immobili (aree edificabili comprese).
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti
Il pagamento dell'imposta dovrà essere effettuata in due rate entro le seguenti scadenze: la prima rata (acconto) entro il 17 Giugno 2019 la seconda rata (saldo) entro il 16 Dicembre 2019 E' possibile versare l'intero ammontare dell'imposta entro la prima scadenza. Il versamento del tributo dovrà essere versato in autoliquidazione.
Note:
IMU TERRENI AGRICOLI Visto il Decreto Ministeriale del 28/11/2014, anche nel Comune di Pianoro i terreni agricoli perdono l'esenzione. Visto il Decreto Legge 16 Dicembre 2014 n.185 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.291 del 16/12/2014 il termine per il versamento dell'imposta municipale propria relativo all'anno d'imposta 2014 e prorogato al 26/01/2015. L'imposta è determinata tenendo conto dell'aliquota di base (7,6 per mille). Si informa, inoltre, che ad oggi il Tar del Lazio ha sospeso in data 22/12/2014 gli effetti del Decreto Ministeriale del 28/11/2014 che prevede l'esclusione dei terreni agricoli sotto i 600 metri di altitudine dalla esenzione dall'IMi, il Tar del Lazio tratterà la questione in via definitiva in data 21/01/2015. Si rimane in attesa della decisione del Tar e successivamente si provvederà a dare ulteriore informazioni. Si può comunque provvedere a calcolare l'IMU sui terreni e stampare il modello F24 utilizzando il prospetto di calcolo situato a destra dell'home page del Comune cliccando sul banner Anutel-Calcolo IUC. Il Consiglio dei Ministri , in seduta n.46 del 23 Gennaio 2015 , ha approvato misure urgenti in materia di esenzione IMU che ridefiniscono i parametri precedentemente fissati con il sopra citato decreto del 28/11/2014.Il D.L.24/01/2015 n.4 "Misure urgenti in materia di esenzione IMU" ha classificato come parzialmente montano il comune di Pianoro , come riportato nell'elenco dei Comuni italiani predisposto dall'Istat. Pertanto i contribuenti versano l'IMU complessivamente dovuta per l'anno 2014, determinata secondo i criteri di cui all'art.1 del D.L.n.4 del 2014, entro il 10 Febbraio 2015. Visto il protrarsi della situazione d'incertezza sul termine di scadenza del versamento, il Comune di Pianoro ha deciso la non applicazione di sanzioni e interessi fino al 28 Febbraio 2015. L'esenzione si applica ai terreni agricoli, nonchè a quelli non coltuvati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali di cui all'art.1 del D.Lgs.29 Marzo 2014 n.99 iscritti della previdenza agricola. I terreni agricoli godono di una modalità specifica di calcolo della base imponibile: il valore dell'immobile è infatti calcolato applicando al reddito dominicale rivalutato del 25% un moltiplicatore pari a 135. L'aliquota IMU per i terreni agricoli è quella base del 7,6 per mille, si versa tramite modello F24 indicando il codice catastale del Comune G570e il codice tributo 3914. Esempio di calcolo: Reddito dominicale + 25%(rivalutazione)x135(moltiplicatore)=valore catastale del terreno x7,6 per mille(aliquota del Comune)=IMU dovuta Es.100,00+25%=125x135=16.875x7,6 per mille =€128,25. L' IMU dovuta è da rapportare alla quota di possesso e se inferiore all'anno al periodo di possesso espresso in mesi. Ai sensi dell'art.6 del Regolamento l'imposta municipale propria approvata con deliberazione del Consiglio Comunalw n.31 del 30 Aprile 2014 il versamento non deve essere eseguito quando l'importo risulta inferiore a €5,00. Con Decreto-legge 24 Gennaio 2015n.4 pubblicato in G.U.n.70del 25/03/2015, è stato prorogato al 31 marzo 2015 il termine di pagamento dell'IMU sui terreni agricoli senza applicazione delle sanzioni. Dall'anno d'imposta 2016, a seguito della Legge di stabilita' 2016, i terreni agricoli ricadenti nel territorio del Comune di Pianoro sono esenti dall'IMU.
Link Utili
https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/
Documenti allegati
Regolamento IUC-IMU
Aliquote IMU 2014
Valore venale delle aree edificabili 2014
Valore venale delle aree edificabili 2015
prospetto informativo 2015
Ravvedimento operoso 2015
Delibera imposta municipale propria (IMU) 2015
Comunicazione IMU canoni concordati (
Dichiarazione sostitutiva inagibilità-inabitabilità
Richiesta di rimborso IMU
Ravvedimento operoso 2016
Aliquote IMU 2016
Valore Venale aree edificabili 2016
Ravvedimento Operoso 2017
Delibera imposta comunale propria (IMU) 2017
Valore Venale aree edificabili 2017
Ravvedimento Operoso 2018
Delibera Imposta comunale propria (IMU) 2018
Agevolazioni fiscali ai fini IMU. Obbligatorieta'dell'attestazione di rispondenza del contratto di locazione a canone concordato agli accordi territoriali
Valore Venale Aree Edificabili 2018
Ravvedimento Operoso 2019
Valore Venale Aree Edificabili 2019
Delibera Imposta Comunale Propria (IMU) 2019
Valore Venale Aree Edificabili 2020
Aliquote IMU 2020
Prospetto Informativo IMU 2020

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott. ssa Laura Ciancabilla

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

IMU fino al 2013

Cos'è:
L'imposta municipale propria(IMU) è stata istituita a decorrere dal primo Gennaio 2012, sostituisce l'imposta comunale sugli immobili(ICI) ed ha per presupposto il possesso di immobili (fabbricati,aree edificabili) ivi comprese l'abitazione principale e le relative pertinenze. L'IMU si calcola applicando al valore dell'immobile (fabbricati, area edificabile) l'aliquota deliberata dal Comune. Con decreto legge n.102 del 31 Agosto 2013 il Governo ha abolito il versamento della 1^ rata dell'IMU 2013 per gli immobili oggetto della sospensione di Giugno disposta con decreto del 21 Maggio 2013 n.54
Chi può richiederlo:
i possessori delle categorie di immobili di seguito elencati: -abitazione principale e relativìe pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1,A/8 e A/9 e relative pertinenze, intendendo l'immobile iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, la sospensione per l'abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applica per un solo immobile. Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e c/7, nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo. - Le unità immobiliari possedute a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente a condizione che le stesse non risultano locate, in quanto equiparate per regolamento comunale all'abitazione principale Allo stesso regime dell'abitazione soggiacciono le eventuali pertinenze. - Le unità immobiliari possedute a titolo di proprietà o di usufrutto da cittadini non residenti nel territorio dello Stato, a condizione che le stesse non risultano locate, in quanto equiparate per regolamento comunale all'abitazione principale. Allo stesso regime dell'abitazione soggiacciono le eventuali pertinenze. - Le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari. - Le unità immobiliari regolarmente assegnate dagli Istituti Autonomi case popolari (ex Iacp) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica aventi le stesse finalità degli Iacp, istituiti in attuazione dell'art.93 del Decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977,n.616; -Terreni agricoli (comunque già esenti nel Comune di Pianoro); -Fabbricati rurali di cui all'art.13, comma 4,5 e 8 del decreto legge 6 dicembre 2011 n.201, convertito con modificazioni alla legge 22 dicembre 2011, n.214 e successive modificazioni. Immobili "merce" Per l'anno 2013 non è dovuta la seconda rata dell'imposta municipale propria, relativa ai fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, sino a che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati.
Riferimenti legislativi (Normativa):
Art.8 e 9 del Decreto Legislativo n.23 del 14 marzo 2011 Art.13 del decreto Legge n.201 del 6 Dicembre 2011 convertito in Legge n.214 del 22 dicembre 2011 e successive modificazioni. d.lgs 504/1992 Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate n.2012/53909 avente ad oggetto"Modalità di versamento dell'imposta municipale propria di cui all'art.13 del decreto legge 6 dicembre 2011n.202, convertito con modificazioni della legge 22 dicembre 2011, n.214. Provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entraten.2012/53906 avente ad oggetto "Approvazione delle modifiche ai modelli di versamento "F24"e F24 Accise", per l'esecuzione dei versamenti unitari din cui all'art.17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n.241 e successive modificazioni". Risoluzione Agenzia delle entrate n.33/E del 21 maggio 2013 avente ad oggetto "Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite modello "F24"e "F24 EP", dell'imposta municilale propria di cui all'art.13 del decreto legge 6 dicembre 2011, n.201, convertifo, con modificazioni , dalla legge 22 dicembre 2011n.214, relativa agli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastalew D- art.1, comma380,lettera f) e g), della legge 24 dicembre 2012, n.228 D.L.n.54 del 21 maggio 2013. Circolare n.2/DF avente ad oggrtto"imposta municipale propria (IMU) di cui all'art.13 del d.l. 6 dicembre 2011, n.201 convertito, con modificazioni,dalla legge 22 dicembre 2011, n-2014. D.l.8 aprile 2013 n.35 art.10, comma 4,di modifica all'art.13 d.l. 201/2011. Decreto legge 21 maggio 2013 n.54 e relativa legge di conversione del 18/07/2013 n.85. Decreto legge 31 Agosto 2013 n.102 e relativa legge di conversione 28/10/2013 n.124. Decreto Legge 30 novembre 2013, n.133 Disposizioni urgenti concernenti l'imu.
Note:
Con il Decreto Legge n.133 del 20 Novembre 2013 è stata abolita la seconda rata IMU per: -le unità immobiliari adibite ad abitazione principale e ad essa equiparete (non classificate nelle categorie A/1 A/8, A/9) come previsto all'art.1, comma 1 lettere a)e b) del decreto-legge 21 maggio 2013,n54, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 luglio 2013, n.85; la casa coniugale assegnata al coniuge a seguito di provvrdimento di separazionw legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1,A/8 e A9; a decorrere dal 1^ luglio 2013, per un immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unità immobiliare, purchè il fabbricato non sia censito nelle categorie catastali A/1,A/8,A/9, che sia posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forne armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonchè dal personale del corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto previsto dall'articolo 28, comma 1,del decreto legislativo 19 maggio 2000, n.139 dal personale appartenente alla carriera prefettizia;

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott.Luca Lenzi
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

IMU dal 2021

Responsabile del procedimento

Responsabile
Laura Ciancabilla

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

IMU - TASI 2016 Prime Indicazioni

Cos'è:
La Legge n. 208/2015 (legge di stabilita' 2016) ha sostanzialmente modificato la disciplina dei tributi in oggetto. A seguito dei primi chiarimenti ministeriali (note e circolari), queste le principali modifiche. - Esenzione TASI per abitazione principale e unita' immobiliari ad essa equiparata (escluse le abitazione di lusso categorie catastali A/1, A/8 e A/9) - Esenzione IMU Terreni Agricoli Sono abolite le norme che hanno portato alla tassazione dei terreni per gli anni d'imposta 2014 e 2015; torna in vigore la normativa precedente che considerava il Comune di Pianoro tra quelli "collinari e montani" con relativa esenzione dei terreni agricoli in esso ubicati. -Riduzione del 25% della base imponibile IMU Per le unita immobiliari ad uso abitativo locate con contratto di canone concordato. - Riduzione del 50% della base imponibile IMU Per le unita immobiliari ad uso abitativo concesse in comodato gratuito a parenti in linea retta di primo grado (genitori-figli). Per avere diritto alla suddetta riduzione sono necessarie le seguenti condizioni: - deve essere abitazione principale per il parente che la utilizza; - e' necessaria la registrazione del contratto di comodato; - possedere solo l' abitazione che si concede in comodato e risiedere e dimorare nel Comune di Pianoro ( stesso Comune dell'abitazione concessa in comodato); - oltre all'unita' immobiliare concessa in comodato si puo' possedere un'altra unità immobiliare a Pianoro adibita ad abitazione principale; - sono escluse le unita' immobiliari classificate nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9 (abitazioni di lusso);
Note:
Nota bene: tutte le condizioni sopra elencate devono sussistere ai fini del riconoscimento dell'agevolazione; il venir meno anche di una sola di esse determina la perdita dell'agevolazione stessa. Problematiche in attesa di soluzione: - Numero delle pertinenze che possono usufruire dell'agevolazione; - Quando vi e' contitolarita' (proprietà o altro diritto reale) sull'abitazione concessa in comodato. Esempio: genitore, proprietario del 50% dell'abitazione, che concede in comodato gratuito al figlio a sua volta prioprietario del 50% della stessa abitazione. In questi casi e' ancora in dubbio che la registrazione del contratto attribuisca diritti che prevalgono sul diritto di proprieta'.

Responsabile del procedimento

Responsabile

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Imposta Pubblicita' e Pubbliche Affissioni fino al 31/12/2015

Cos'è:
Il Comune di Pianoro per l'Imposta Comunale sulla Pubblicità e il Servizio delle Pubbliche Affissioni prevede l'affidamento in concessione del servizio. Il servizio è affidato alla Società AIPA con sede a Milano, Via Cechov n. 50, tel 02/302171 fax 02/30217290 Si informano i contribuenti che la concessione del servizio e riscossione dell'imposta sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni affidata alla Società Aipa ora Mazal Global Solutions srl scadra' il 31 dicembre 2015. Si raccomanda di non eseguire versamenti a favore delle suddette Società oltre tale data con riferimento all'anno d'imposta 2016
Chi può richiederlo:
Chiunque abbia necessità di effettuare pubblicità o affissioni.
Come si richiede :
Pubblicità: prima di installare un mezzo pubblicitario (insegna, targa...) va richiesta preventiva autorizzazione all'ufficio tecnico. Va inoltre denunciata l'installazione del mezzo pubblicitario presso AIPA spa agenzia di Fiorenzuola d'Arda (PC) Via F. Calestani n. 5 tel. 0523/982656 fax. 0523/985231 E-mail fiorenzuola.pc@aipaspa.it. Per la pubblicità temporanea rivolgersi ad AIPA spa sede di Milano tel. 02/302171 fax. 02/30217290; posta elettronica: affissioni.istituzionali@aipaspa.it; affissioni.commerciali@aipaspa.it; affissioni.funebri@aipaspa.it Si comunica che per l'anno d'imposta 2012 il termine per il pagamento della pubblicità annuale è prorogato dal 31 gennaio 2012 al 31 marzo 2012. Rimane invariato al 31 gennaio 2012 il termine per la presentazione delle denuncie di cessazione dell'imposta. Affissioni: per usufruire del servizio, è necessario rivolgersi ad Aipa spa sede di Milano che ha attivato le seguenti opportunità di contatto: posta elettronica affissioni.istituzionali@aipaspa.it affissioni.commerciali@aipaspa.it affissioni.funebri@aipaspa.it fax 02/30217290 telefono 02/302171 I manifesti per le affissioni dovranno essere recapitati presso il Caffe' del Ginepreto Viale della Resistenza n. 201 Tel. 051/0412769 negli orari di apertura, dove verranno ritirati direttamente da personale Aipa il giorno antecedente la data di affissioni. Per i versamenti dovranno essere utilizzati i seguenti conti correnti postali (indicare sempre nella causale il Comune di Pianoro): diritti pubbliche affissioni c/c n. 93658441 intestato AIPA spa servizio affissioni - IBAN IT47F0760101600000093658441 imposta pubblicità temporanea c/c n. 2830672 intestato AIPA spa icp temporanea - IBAN IT78F0760101600000002830672
Riferimenti legislativi (Normativa):
D.Lgs. n. 507/1993 e succ. modificazioni
Note:
Per ogni ulteriori informazioni è disponibile l'agenzia di Fiorenzuola d'Arda (PC) - Via F. Calestani n. 5 - Tel. 0523/982656 - fax 0523/985231 - e mail fiorenzuola.pc@aipaspa.it
Documenti allegati
Delibera tariffe Imposta Pubblicità e Diritti Pubbliche affissioni 2011
Delibera tariffe Imposta Pubblicità e Diritti Pubbliche affissioni 2012
Delibera tariffe Imposta Pubbicità e Diritti Pubbliche affissioni 2013

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott. Luca Lenzi
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Imposta Pubblicità e Pubbliche Affissioni dal 1/01/2016 al 31/12/2020

Cos'è:
Si informano i contribuenti che a partire dal 1 gennaio 2016 il Comune di Pianoro e' passato alla gestione e riscossione diretta dell' Imposta sulla Pubblicità e sulle Pubbliche Affissioni. Comunichiamo che con Determinazione n. 1092 del 24/12/2019 la scadenza dell'Imposta Comunale sulla Pubblicità Permanente per l'anno d'imposta 2020 e' prorogato al 29 febbraio 2020 . Rimane invariato al 31 gennaio 2020 il termine per la presentazione delle dichiarazioni di cessazione dell'imposta. Per le dichiarazioni, cancellazioni, modifiche dei mezzi pubblicitari, consegna materiale per affissioni e appositi bollettini per il versamento rivolgersi all'Ufficio Pubblicità e Affissioni del Comune di Pianoro, Sede Comunale, Piazza dei Martiri n. 1 tutti i mercoledì dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00. L'affissione del materiale consegnato avverra' nelle giornate di martedi' e venerdi'.
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti
Il versamento puo' essere effettuato secondo le seguenti modalità: Conto Corrente Postale n. 001030203770 intestato a Comune Pianoro Imposta Pubblicità ediritti pubbliche affissioni S.Tes Bonifico Postale intestato a Comune Pianoro Imposta Pubblicità ediritti pubbliche affissioni S.Tes Codice Iban IT20 Z076 0102 4000 0103 0203 770
Dove rivolgersi:
Ufficio Affissioni Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro (BO) Orario: mercoledi' dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00
Note:
Dal 01/01/2021 per effetto della Legge di Bilancio 2020, art 1 commi dal 816 al 847 (L. n. 160 del 27 dicembre 2019) e' entrato in vigore il Canone Unico Patrimoniale che sostituisce l'Imposta Comunale sulla Pubblicita' e Diritti sulle Pubbliche Affissioni
Moduli Collegati al Procedimento
Dichiarazione di cancellazione di impianti per la pubblicità
Dichiarazione ai fini dell'imposta comunale sulla Pubblicità
Dichiarazione di installazione/variazione di impianto per la pubblicita'

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott.ssa Laura Ciancabilla
Email:
affissioni@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:
Telefono per urgenze e informazioni 333/1418500

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Imposta Pubblicità e Pubbliche Affissioni dal 01/01/2016

Cos'è:
Si informano i contribuenti che a partire dal 1 gennaio 2016 il Comune di Pianoro e' passato alla gestione e riscossione diretta dell' Imposta sulla Pubblicità e sulle Pubbliche Affissioni. Comunichiamo che con Determinazione n. 1092 del 24/12/2019 la scadenza dell'Imposta Comunale sulla Pubblicità Permanente per l'anno d'imposta 2020 e' prorogato al 29 febbraio 2020 . Rimane invariato al 31 gennaio 2020 il termine per la presentazione delle dichiarazioni di cessazione dell'imposta. Per le dichiarazioni, cancellazioni, modifiche dei mezzi pubblicitari, consegna materiale per affissioni e appositi bollettini per il versamento rivolgersi all'Ufficio Pubblicità e Affissioni del Comune di Pianoro, Sede Comunale, Piazza dei Martiri n. 1 tutti i mercoledì dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00. L'affissione del materiale consegnato avverra' nelle giornate di martedi' e venerdi'.
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti
Il versamento puo' essere effettuato secondo le seguenti modalità: Conto Corrente Postale n. 001030203770 intestato a Comune Pianoro Imposta Pubblicità ediritti pubbliche affissioni S.Tes Bonifico Postale intestato a Comune Pianoro Imposta Pubblicità ediritti pubbliche affissioni S.Tes Codice Iban IT20 Z076 0102 4000 0103 0203 770
Dove rivolgersi:
Ufficio Affissioni Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro (BO) Orario: mercoledi' dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00
Note:
Si comunica inoltre che a breve inizierà l'attività di verifica e di controllo di tutti i mezzi pubblicitari esposti sul territorio comunale.
Documenti allegati
Imposta Comunale sulla Pubblicità e Diritti sulle Pubbliche Affissioni - Linee di indirizzo e proroga termini di pagamento
Tariffe 2016
Proroga Termine scadenza Imposta Pubblicità Permanente anno 2017
Tariffe 2018
Proroga Termine scadenza Imposta Pubblicita' Permanente anno 2018
Proroga Termine di scadenza per il versamento dell'imposta di pubblicità permanente 2019
Tariffe 2019
Proroga termine di scadenza per il versamento dell'imposta di pubblicita' permanente anno 2020
Tariffe 2020
Moduli Collegati al Procedimento
Dichiarazione di cancellazione di impianti per la pubblicità
Richiesta di Affissione Manifesti
Dichiarazione ai fini dell'imposta comunale sulla Pubblicità
Dichiarazione di installazione/variazione di impianto per la pubblicita'

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott.ssa Laura Ciancabilla
Email:
affissioni@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:
Telefono per urgenze e informazioni 333/1418500

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

ICI

Cos'è:
L'ICI, imposta comunale sugli immobili, istituita con decreto legislativo n. 504 del 1992, con decorrenza dal primo Gennaio 1993 si applica agli immobili (fabbricati, aree edificabili e terreni agricoli) siti nel territorio dello stato. Il Decreto Legislativo n. 93 del 27/05/2008 ha escluso dall'ICI l'unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo ( ad eccezione di quelle di categoria catastale A1, A8 e A9: case di lusso, ville e castelli). Presupposto d'imposta L'ICI si calcola applicando al valore dell'immobile (base imponibile ai sensi dell'art.5 del dlgs.504/92) l'aliquota deliberata annualmente dal comune. Il valore dei fabbricati su cui applicare l'aliquota deliberata è costituito dalla rendita catastale, aumentata del 5% moltiplicata: - per 100 se si tratta di fabbricati classificati nei gruppi catastali A (abitazioni) e C (magazzini, depositi, laboratori, autorimesse, posti auto, ecc.) con esclusione delle categorie A/10 e C/1; - per 50 se si tratta di fabbricati classificabili nella A/10 (uffici e studi privati) e nel gruppo catastale D (opifici, alberghi, teatri, banche, scuole private) ad eccezione, per quest'ultimo gruppo, di quelli interamente posseduti da imprese e distintamente contabilizzati, sforniti di rendita catastale;il loro valore dovrà essere calcolato sulla base dei costi di acquisizione e incrementativi contabilizzati, attualizzati mediante l'applicazione dei coefficenti determinati annualmente con Decreto del Ministero delle Finanze. - per 34 se si tratta di fabbricati classificati nella categoria C/1 (negozi e botteghe) - per 140 se si tratta di fabbricati classificati nella categoria B (immobili destinati a servizi di pubblico interesse: collegi, convitti, uffici pubblici, case di cura ed ospedali ecc.) Il valore dei terreni agricoli è costituito dal reddito dominicale aumentato del 25% e moltiplicato per 75, si precisa che per il Comune di Pianoro i terreni agricoli sono esenti in quanto ricadenti in area montana ai sensi del d.lgs.504/92 art.7 lettera h). Il valore delle aree fabbricabili è costituito dal valore in comune commercio al 1° gennaio dell'anno di imposizione. Abitazione principale/Detrazione Per l'anno 2009 la detrazione d'imposta spettante per le unità immobiliari direttamente adibita ad abitazione principale dal soggetto passivo ancora soggette a tassazione (A1, A8, A9, case di lusso, ville e castelli) è stabilita in €.103,29 da rapportare ai mesi durante i quali sussiste tale destinazione.
A chi è destinato:
Sono tenuti al pagamento dell'ICI: - i proprietari di fabbricati,aree edificabili e terrreni agricoli situati nel territorio dello stato; - i titolari di diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie) sugli immobili sopra elencati; - i locatari in caso di locazione finanziaria (leasing) - i concessionari di aree demaniali Se l'immobile è posseduto da più proprietari o titolari di diritti reali di godimento, l'imposta deve essere ripartita in proporzione alle quote di possesso. Soggetto passivo d'imposta non assegnatario della casa coniugale L'art.1,comma 6, della Legge n.244 del 2007 (Finanziaria 2008) prevede che il soggetto passivo di imposta non assegnatario della casa coniugale a seguito di separazione o divorzio, ha il diritto di fruire dell'esenzione ici prevista per l'abitazione principale. Tale esenzione spetta a condizione che il coniuge non assegnatario non sia proprietario o titolare di altro diritto reale di un immobile adibito ad abitazione nello stesso comune ove é ubicata l'ex casa coniugale.
Spese a carico dell'utente:
Il versamento dell'imposta per l'anno 2009 può essere effettuato in due rate, la prima in acconto, da versare entro il 16 Giugno 2009 è pari all'imposta relativa al primo semestre, la seconda, a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno, da versare dall'1 al 16 Dicembre 2009. Per la prima rata il contribuente deve calcolare l'imposta applicando le aliquote e le detrazioni vigenti per l'anno 2008 alla situazione imponibile relativa al primo semestre 2008 ed effettuare il versamento a titolo di acconto dell'imposta dovuta. Per la seconda rata il contribuente deve verificare la popria situazione imponibile in relazione all'intero anno 2009, calcolare l'imposta applicando le aliquote e le detrazioni previste per l'anno 2009 ed effettuare il versamento previa deduzione di quanto già corrisposto come acconto. Il versamento può essere effettuato, anzichè in due rate in unica soluzione entro il 16 Giugno 2009 sulla base delle aliquote e delle detrazioni deliberate per l'anno in corso. Se il periodo di possesso dell'immobile e' inferiore all'anno, occorre determinare l'imposta su base annua e rapportarla ai mesi durante i quali si e' protratto il possesso. Il mese nel quale la titolarita' si e' protratta solo in parte e' computato per intero in capo al soggetto che ha posseduto per almeno 15 giorni. Nel caso in cui l'immobile sia in comproprieta', l'ICI da versare deve essere rapportata alla quota di possesso.
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti
Per il Comune di Pianoro i versamenti vanno effettuati sul C/C postale n. 88663331 intestato a: Equitalia Polis S.p.a. Pianoro-Bo-ICI Sarà possibile effettuare il versamento: - presso tutti gli Uffici Postali; - presso gli sportelli del Concessionario; - presso gli sportelli delle banche convenzionate; - tramite modello F24; i codici da utilizzare per la compilazione del modello di versamento, nella "Sezione ICI ed altri tributi locali", sono i seguenti: Codice Comune: G570 Codici Tributo: 3901 - ICI per l'abitazione principale; 3902 - ICI per i terreni agricoli (esenti ici) 3903 – ICI per le aree fabbricabili; 3904 – ICI per gli altri fabbricati.
Riferimenti legislativi (Normativa):
Decreto Legislativo 30.12.1992 n.504: - Riordino della finanza degli Enti territoriali, a norma dell'art.4 della legge 23 ottobre 1992, n.421Legge 24.10. 1996 n. 556: - Disposizioni urgenti in materia di imposizione diretta e indiretta ecc. Legge 23.12.96 n. 662: - Misure di razionalizzazione della finanza pubblica Decreto Legislativo 15.12.97 n.446: - Istituzione dell'Imposta Regionale sulle Attività Produttive, revisione degli scaglioni, delle aliquote e delle detrazioni dell'IRPEF e istituzione di un'addizionale regionale a tale imposta, nonchè riordino della disciplina dei tributi locali Decreti Legislativi 18.12.1997 nn. 471, 472 e 473 e succ. modifiche - Disposizioni in materia di sanzioni amministrative per violazione di norme tributarie Legge 23.12.99 n. 488 art. 30: - Legge finanziaria 2000 Legge 21.11.2000 n. 342 art. 74 Legge 23.12.2000 n. 388 art.18-19 - Legge finanziaria 2001 Legge 30.12.2004 n. 311 art. 1 commi 335, 336 e 337 - Legge finanziaria 2005 Legge 2.12.2005, n. 248 art. 7, comma 2bis Art. 2 del D.L. 3.10.2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24.11.2006, n. 286. D.L. 04.07.2006 n. 223, convertito, con modificazioni dalla legge 04.08.2006 n.248. Legge del 27/12/2006 n. 296 - Legge finanziaria 2007 Deliberazione Consiglio Comunale n.2 del 08.02.2007 Deliberazione Giunta Comunale n.35 del 07.03.2007 Legge finanziaria 2008 – Legge del 24/12/2007 n.244 Risoluzione Ministero dell'Economia e delle Finanze n.1 del 31/01/2008 Risoluzione Ministero dell'Economia e delle Finanze n.11 del 10/04/2008 Risoluzione Agenzia delle Entrate n.154 del 15/04/2008 Deliberazione Consiglio Comunale n.2 del 06.02.2008 Deliberazione Giunta Comunale n.26 del 16/04/2008 Deliberazione Consiglio Comunale n. 22 del 29/04/2008 Decreto Legge n. 93 del 27/05/2008
Note:
Dal 1° gennaio 2007 è abolita la Comunicazione I.C.I.; a seguito di tale abolizione il Comune di Pianoro rientra nel regime giuridico della dichiarazione I.C.I. La dichiarazione ICI dell'anno 2008 deve essere presentata nei casi in cui le modificazioni soggettive ed oggettive che danno luogo ad una diversa determinazione del tributo dovuto attengono a riduzioni d'imposta e in quelli in cui dette variazioni non siano immediatamente fruibili da parte dei Comuni, attraverso la consultazione della banca dati catastale la cui operativita' e' stata accertata con provvedimento del Direttore dell'Agenzia del Territorio del 18/12/2007. La Dichiarazione ICI relativa all'anno 2008 deve essere presentata, entro il termine previsto per la presentazione della Dichiarazione dei redditi 2008, al Comune di Pianoro, Ufficio Tributi, oppure spedita tramite raccomandata al medesimo Ufficio. Ravvedimento operoso per omesso versamento: Nel caso in cui il contribuente ometta di effettuare il versamento nei termini stabiliti puo sanare la propria posizione applicandosi automaticamente le sanzioni ridotte mediante l'istituto del ravvedimento. Il pagamento della sanzione ridotta e degli interessi deve essere effettuato contestualmente alla regolarizzazione dell'imposta utilizzando il bollettino ordinario di versamento ICI barrando l'apposita casella “Ravvedimento”. Nel caso di pagamento effettuato entro 30 giorni dal mancato versamento si applica la sanzione del 3 % dell'imposta omessa oltre agli interessi legali; Nel caso di pagamento effettuato in ritardo, ma comunque effettuato entro l'anno successivo all'imposta dovuta, la sanzione è pari al 3,75% oltre agli interessi legali.
Documenti allegati
Aliquote ici 2007
Valore venale delle aree edificabili 2007
Valore venale delle aree edificabili 2008
Regolamento Comunale ICI
Aliquote ici 2008
Aliquote ici 2009
Prospetto informativo ICI 2009
Valore venale delle aree edificabili 2009
Aliquote ici 2010
Valore venale delle aree edificabili 2010
Aliquote ici 2011
Valore venale delle aree edificabili 2011
Moduli Collegati al Procedimento
Imposta comunale sugli immobili (ICI) Comunicazione agevolazione canoni concordati L.431/98
Imposta comunale sugli immobili (ICI) Istanza di Rimborso
Imposta comunale sugli immobili (ICI) Richiesta riduzione per fabbricati inagibili e inabitabili
Imposta Comunale sugli Immobili (ICI) Agevolazione familiari di primo grado
Imposta Comunale Sugli Immobili (ICI) Comunicazione Canone Libero

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott. Luca Lenzi
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Canone per l'occupazione di spazi ed aree Pubbliche (COSAP) in vigore fino al 31/12/2020

Cos'è:
Con i termini suolo pubblico e spazio pubblico si intendono le aree pubbliche e spazi soprastanti e sottostanti appartenenti al demanio o patrimonio indisponibile del Comune, le aree private gravate da servitù di passagio e i tratti di strade statali e provinciali situate all'interno dei centri abitati, individuati dal Comune con apposita delibera. Si distingue tra Occupazioni Permanenti e Occupazioni Temporanee: - sono permanenti le occupazioni di carattere stabile aventi durata non inferiore all'anno, che comportino o meno l'esistenza di manufatti o impianti; - sono temporanee le occupazioni di durata inferiore all'anno, anche se ricorrenti.
Chi può richiederlo:
Chiunque abbia necessità di occupare nel territorio comunale spazi ed aree pubbliche in via temporanea o permanente.
Modalità di Attivazione:
A domanda
Come si richiede :
Va presentata preventiva domanda all'ufficio competente volta ad ottenere il rilascio di apposita autorizzazione.
Spese a carico dell'utente:
Annualmente il Comune stabilisce con deliberazione di Giunta le tariffe; apposito Regolamento prevede i casi di agevolazioni e riduzioni applicabili. L'Ufficio Tributi provvede alla quantificazione del canone da pagare moltiplicando: a) la tariffa di riferimento prevista per la tipologia di occupazione b) i mq. oggetto dell'occupazione c) la durata dell'occupazione
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti
Il canone deve essere versato all'atto del rilascio dell'autorizzazione. Il pagamento va effettuato: sul conto di Tesoreria Comunale tramite bonifico o versamento diretto ; utilizzando il modello F24; sul c.c.p. n. 921403 intestato a Comune di Pianoro - Cosap - Tesoreria.
Riferimenti legislativi (Normativa):
D.Lgs. n. 507/1993 e successive modificazioni e integrazioni Deliberazione Giunta Comunale n. 4 del 17/01/2007 Tariffe 2007 Regolamento Comunale approvato con Deliberazione Consiglio Comunale n. 18 del 29/02/00 e modificato con Deliberazione Consiglio Comunale n. 58 del 17/12/2019 Deliberazione Giunta Comunale n. 117 del 19/12/2007 Tariffe 2008
Note:
Dal 1/1/2021 per effetto della Legge di Bilancio 2020, art 1 commi dal 816 al 847 (L. n. 160 del 27 dicembre 2019) e' entrato in vigore il Canone Unico Patrimoniale che sostituisce la COSAP
Documenti allegati
Regolamento Comunale del Canone per l'Occupazione di spazi ed aree pubbliche
Tariffe COSAP 2007
Tariffe COSAP 2008
Tariffe COSAP 2009
Tariffe COSAP 2010
Tariffe COSAP 2011
Tariffe COSAP 2012
Tariffe COSAP 2013
Tariffe Cosap 2017
Tariffe Cosap 2018
Tariffe Cosap 2019
Tariffe Cosap 2020

Responsabile del procedimento

Responsabile
Laura Ciancabilla

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Canone patrimoniale di concessione autorizzazione esposizione pubblicitaria dal 01.01.2021

Cos'è:
L’art 1 commi 816-836 e 846-847 della L.160/2019 ha istituito il Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria. Il nuovo canone sostituisce il canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP), l’imposta comunale sulla pubblicità (ICP), diritti sulle pubbliche affissioni (DPA)
Chi può richiederlo:
Il canone è dovuto per due distinti presupposti: a) l’occupazione, anche abusiva, delle aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile degli enti e degli spazi soprastanti o sottostanti il suolo pubblico; b) la diffusione di messaggi pubblicitari, anche abusiva, mediante mezzi pubblicitari installati su aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune, su beni privati laddove siano visibili da luogo pubblico o aperto al pubblico nel territorio comunale, ovvero all’esterno di veicoli adibiti ad uso pubblico o a uso privato.
A chi è destinato:
Procedimento amministrativo per il rilascio delle autorizzazioni pubblicitarie. L’installazione di mezzi pubblicitari e la diffusione di messaggi pubblicitari sono soggette ad apposita autorizzazione rilasciata dallo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) presso l’Unione dei Comuni Valli Savena e Idice Moduli Occupazione Suap Per la pubblicità è previsto inoltre apposito Regolamento che disciplina l'applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria. Tipologie di impianti pubblicitari I mezzi di effettuazione pubblicitaria sono disciplinati dall’art. 16 del Regolamento ( es. Insegne di esercizio, insegne pubblicitarie. Pubblicità su veicoli , Pubblicità varia etc...). Nel Regolamento sono disciplinate anche tutte le modalità relative al subentro , rinnovo, proroga, disdetta , modifica, decadenze ed estinzione del provvedimento di autorizzazione.
Modalità di Attivazione:
A domanda
Come si richiede :
Va presentata preventiva domanda all'ufficio competente volta ad ottenere il rilascio di apposita autorizzazione.
Documentazione rilasciata:
autorizzazione
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti
Il canone va versato all’atto del rilascio dell’autorizzazione, secondo le modalità che saranno rese note dal Comune. Costituisce causa ostativa al rilascio o rinnovo dell’autorizzazione l’esistenza di morosità del richiedente nei confronti del Comune per canoni pregressi afferenti l’occupazione. Il pagamento del canone sulle pubbliche affissioni deve essere effettuato contestualmente alla richiesta del servizio. Con Delibera di Giunta Comunale n. 35 del 28/04/2021 sono state approvate le tariffe
Dove rivolgersi:

Autorizzazione alle insegne
Rivolgersi allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP)presso l’Unione dei Comuni Valli Savena e Idice
Servizio Affissioni
Rivolgersi all’Ufficio Pubblicità e Affissioni del Comune di Pianoro - p.zza dei Martiri,1
Telefono per urgenze e informazioni solo affissioni 333/1418500
Ufficio Affissioni 051/6529168
affissioni@comune.pianoro.bo.it
L’affissione del materiale consegnato avviene nelle giornale di martedì e venerdì
Riferimenti legislativi (Normativa):
Dal 1/1/2021 per effetto della Legge di Bilancio 2020, art 1 commi dal 816 al 847 (L. n. 160 del 27 dicembre 2019) e' entrato in vigore il Canone Unico Patrimoniale che sostituisce la COSAP e Imposta Comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni.
Link Utili
http://www.comune.pianoro.bo.it/servizi/regolamenti/regolamenti_fase01_bis.aspx?mp=1&fn=10&Campo_164=&Campo_178=88&Campo_12749=0&AggiornaDB=Cerca
Documenti allegati
Tariffe 2021
Moduli Collegati al Procedimento
Richiesta di Affissione manifesti

Responsabile del procedimento

Responsabile
Laura Ciancabilla
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:

051/6529141 Davia Pietro
051/6529120 Medini Barbara
051/6529126 Gallucci Donatella

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Canone patrimoniale di concessione autorizzazione del canone mercatale dal 01.01.2021

Cos'è:
L’art 1 commi 816-836 e 846-847 della L.160/2019 ha istituito il Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria. Il nuovo canone sostituisce il canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP), l’imposta comunale sulla pubblicità (ICP), diritti sulle pubbliche affissioni (DPA)
Chi può richiederlo:
Il canone è dovuto per due distinti presupposti: a) l’occupazione, anche abusiva, delle aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile degli enti e degli spazi soprastanti o sottostanti il suolo pubblico; b) la diffusione di messaggi pubblicitari, anche abusiva, mediante mezzi pubblicitari installati su aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune, su beni privati laddove siano visibili da luogo pubblico o aperto al pubblico nel territorio comunale, ovvero all’esterno di veicoli adibiti ad uso pubblico o a uso privato.
A chi è destinato:
Procedimento amministrativo per il rilascio delle occupazioni di suolo Chiunque intende occupare nel territorio comunale spazi ed aree deve presentare apposita istanza in bollo secondo la modulistica e le indicazioni definite dagli uffici competenti in ragione della tipologia di occupazione. L’occupazione è consentita previo rilascio di un provvedimento di concessione. Per chi esercita attività produttiva e di prestazione di servizi, incluse le attività agricole, commerciali e artigianali, le attività turistiche e alberghiere, i servizi resi dalle banche e dagli intermediari finanziari e i servizi di telecomunicazione é stata attribuita la competenza allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) presso l’Unione dei Comuni Valli Savena e Idice al seguente link è possibile scaricare la documentazione, Moduli Occupazione Suap Per i privati, le Onlus, le associazioni o attività senza scopo di lucro la competenza e‘ stata attribuita al Comune (www.comune.pianoro.bo.it/servizi/notizie_fase02.aspx?ID=7344) Le occupazioni di spazi e aree pubbliche possono essere di due tipi come da Regolamento del canone patrimoniale approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n.16 del 31/3/2021: 1)permanenti e temporanee (art 6) 2)occupazioni occasionali (art 7) Nel Regolamento sono disciplinate tutte le modalità relative al subentro, rinnovo, proroga, disdetta , modifica, decadenze ed estinzione del provvedimento di autorizzazione. Per le occupazioni è previsto inoltre apposito Regolamento che disciplina l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate.
Modalità di Attivazione:
A domanda
Come si richiede :
Va presentata preventiva domanda all'ufficio competente volta ad ottenere il rilascio di apposita autorizzazione.
Documentazione rilasciata:
autorizzazione
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti
Il canone va versato all’atto del rilascio dell’autorizzazione, secondo le modalità che saranno rese note dal Comune. Costituisce causa ostativa al rilascio o rinnovo dell’autorizzazione l’esistenza di morosità del richiedente nei confronti del Comune per canoni pregressi afferenti l’occupazione. Con Deliberazione di Giunta Comunale n. 35 del 28/04/2021 sono state approvate le tariffe
Documenti da presentare:
la domanda protocollata
Riferimenti legislativi (Normativa):
Dal 1/1/2021 per effetto della Legge di Bilancio 2020, art 1 commi dal 816 al 847 (L. n. 160 del 27 dicembre 2019) e' entrato in vigore il Canone Unico Patrimoniale che sostituisce la COSAP e Imposta Comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni.
Link Utili
Regolamenti Comunali Tributi
http://www.comune.pianoro.bo.it/servizi/regolamenti/regolamenti_fase01_bis.aspx?mp=1&fn=10&Campo_164=&Campo_178=88&Campo_12749=0&AggiornaDB=Cerca
Documenti allegati
Tariffe 2021
Moduli Collegati al Procedimento
Modulo domanda occupazione occasionale di suolo pubblico
Modulo domanda occupazione temporanea di suolo pubblico

Responsabile del procedimento

Responsabile
Laura Ciancabilla
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:

051/6529141 Davia Pietro 051/6529120 Medini Barbara 051/6529126 Gallucci Donatella

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Canone patrimoniale di concessione autorizzazione del canone concessione suolo pubblico dal 01.01.2021

Cos'è:
L’art 1 commi 816-836 e 846-847 della L.160/2019 ha istituito il Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria. Il nuovo canone sostituisce il canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP), l’imposta comunale sulla pubblicità (ICP), diritti sulle pubbliche affissioni (DPA)
Chi può richiederlo:
Il canone è dovuto per due distinti presupposti: a) l’occupazione, anche abusiva, delle aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile degli enti e degli spazi soprastanti o sottostanti il suolo pubblico; b) la diffusione di messaggi pubblicitari, anche abusiva, mediante mezzi pubblicitari installati su aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune, su beni privati laddove siano visibili da luogo pubblico o aperto al pubblico nel territorio comunale, ovvero all’esterno di veicoli adibiti ad uso pubblico o a uso privato.
A chi è destinato:
Procedimento amministrativo per il rilascio delle autorizzazioni pubblicitarie Chiunque intende occupare nel territorio comunale spazi ed aree deve presentare apposita istanza in bollo secondo la modulistica e le indicazioni definite dagli uffici competenti in ragione della tipologia di occupazione. L’occupazione e‘ consentita previo rilascio di un provvedimento di concessione: Moduli Occupazione Suap - Per chi esercita attivita‘ produttiva e di prestazione di servizi, incluse le attività agricole, commerciali e artigianali, le attività turistiche e alberghiere, i servizi resi dalle banche e dagli intermediari finanziari e i servizi di telecomunicazione e‘ stata attribuita la competenza allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) presso l’Unione dei Comuni Valli Savena e Idice Moduli Occupazione Comune - Per i privati, le Onlus, le associazioni o attività senza scopo di lucro la competenza è stata attribuita al Comune. Le occupazioni di spazi e aree pubbliche possono essere di due tipi come da da Regolamento del canone patrimoniale approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n.16 del 31/3/2021 : 1) permanenti e temporanee (art.6) 2) all'interno delle temporanee si distinguo le occupazioni occasionale (art 7) Nel Regolamento sono disciplinate tutte le modalità relative al subentro, rinnovo, proroga, disdetta , modifica, decadenze ed estinzione del provvedimento di autorizzazione. Per le occupazioni delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate è previsto apposito Regolamento
Modalità di Attivazione:
A domanda
Come si richiede :
Va presentata preventiva domanda all'ufficio competente volta ad ottenere il rilascio di apposita autorizzazione.
Documentazione rilasciata:
autorizzazione
Modalità per l'effettuazione dei pagamenti
Il canone va versato all’atto del rilascio dell’autorizzazione, secondo le modalità che saranno rese note dal Comune. Costituisce causa ostativa al rilascio o rinnovo dell’autorizzazione l’esistenza di morosità del richiedente nei confronti del Comune per canoni pregressi afferenti l’occupazione. Il pagamento del canone sulle pubbliche affissioni deve essere effettuato contestualmente alla richiesta del servizio. E’ in corso di approvazione la Delibera relativa alla tariffe del canone.
Documenti da presentare:
la domanda protocollata
Riferimenti legislativi (Normativa):
Dal 1/1/2021 per effetto della Legge di Bilancio 2020, art 1 commi dal 816 al 847 (L. n. 160 del 27 dicembre 2019) e' entrato in vigore il Canone Unico Patrimoniale che sostituisce la COSAP e Imposta Comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni.
Link Utili
http://www.comune.pianoro.bo.it/servizi/regolamenti/regolamenti_fase01_bis.aspx?mp=1&fn=10&Campo_164=&Campo_178=88&Campo_12749=0&AggiornaDB=Cerca
Moduli Collegati al Procedimento
Modulo domanda occupazione occasionale di suolo pubblico
Modulo domanda occupazione temporanea di suolo pubblico

Responsabile del procedimento

Responsabile
Laura Ciancabilla
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:

051/6529141 Davia Pietro 051/6529120 Medini Barbara 051/6529126 Gallucci Donatella

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Addizionale I.R.P.E.F.

Codice interno: 10
Cos'è:
Dal 2000 l'amministrazione comunale ha istituito con Deliberazione Consigliare n. 95 del 20/12/2000 l'addizionale comunale all'IRPEF così come previsto dal D.Lgs. 28/12/1998 n. 360. Tale trattenuta è effettuata dai datori di lavoro, istituti pensionistici o tramite dichiarazione dei redditi ed è dovuta dai contribuenti che hanno il domicilio fiscale a Pianoro alla data del 1° gennaio e se per lo stesso anno è dovuta l'IRPEF. Con Deliberazione Consiglio Comunale n. 3 del 08/02/2007 per l'anno 2007 l'aliquota dell'Addizionale IRPEF per l'anno 2007 è stabilita nella misura dello 0,6 per cento
Riferimenti legislativi (Normativa):
D.Lgs 28/12/1998 n. 360 Deliberazione Consiglio Comunale n. 95 del 20/12/2000 L. 27/12/2006 n. 296 art. 1 c. 142-143-144 (Legge Finanziaria 2007) Deliberazione Consiglio Comunale n. 3 del 08/02/2007
Link Utili
https://www.finanze.gov.it/opencms/it
Documenti allegati
Aliquota addizionale comunale irpef anno 2009
Aliquota addizionale comunale irpef anno 2010
Aliquota addizionale comunale irpef anno 2011
Aliquota addizionale comunale irpef anno 2012
Aliquota addizionale comunale irpef anno 2013
Aliquota addizionale comunale irpef anno 2014
Aliquota addizionale comunale irpef anno 2015
Aliquota addizionale comunale irpef anno 2016
Aliquote addizionale comunale irpef anno 2017
Aliquote addizionale comunale irpef anno 2018
Aliquote addizionale comunale irpef anno 2019
Regolamento Comunale per la compartecipazione dell'addizionale IRPEF
Aliquote addizionale comunale irpef anno 2020
Aliquote addizionale comunale irpef anno 2021

Responsabile del procedimento

Responsabile
Dott.ssa Laura Ciancabilla
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Recapiti telefonici:

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Non previsto
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
Assenza del responsabile

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
Tributi
Responsabile dell'ufficio:
Pietro Davia
Telefono:
051 6529141
Email:
servizio.tributi@comune.pianoro.bo.it
Contatti:

Piazza dei Martiri, 1 - Pianoro - (Bo)
Barbara Medini 051 6529120
Donatella Gallucci 051 6529126
Operatori:

Barbara Medini
Donatella Gallucci
Orari:
dal lunedì al venerdi 08.30/12.30
solo su appuntamento