Titolari di incarichi dirigenziali (dirigenti non generali) - Comune di Pianoro

Personale | Titolari di incarichi dirigenziali (dirigenti non generali) - Comune di Pianoro

Titolari di incarichi dirigenziali (dirigenti non generali)

Riferimenti normativi: D.Lgs. 33/2013, artt. 14, 15; L. 441/1982, artt. 2, 3, 4; D.Lgs. 39/2013, art. 20; deliberazione ANAC n. 1310 del 29.12.2016; sentenza Corte Costituzionale n. 20/2019; deliberazione ANAC n. 241/2017 come modificata e integrata dalla successiva deliberazione n. 586/2019;  Art. 1, co. 7 e successivi, D.L. 162/2019 convertito in L. 8/2020; D.Lgs. n. 165/2001, art. 19, c. 1-bis.

Le pubbliche amministrazioni sono tenute a pubblicare i dati relativi ai dirigenti entro tre mesi dal conferimento dell'incarico e per i tre anni successivi alla cessazione nei limiti delle informazioni previste dalla normativa.

La Corte Costituzionale con sentenza n. 20/2019 ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 14, comma 1bis, del d.lgs. 33/2014 nella parte in cui prevede la pubblicazione dei dati concernenti le dichiarazioni patrimoniali e reddituali per tutti i titolari di incarichi dirigenziali (anziché solo per i dirigenti previsti dall'art. 19, co. 3 e 4 , del d.lgs. n. 165/2001, ossia dirigenti di strutture complesse articolate al loro interno in uffici dirigenziali generali e non). Nel Comune di Pianoro non sussistono posizioni dirigenziali equivalenti a quelle previste dal predetto art. 19. Non sono dunque soggette a pubblicazione  la situazione patrimoniale e reddituale dei dirigenti, fatte salve le informazioni sull'ammontare annuo complessivo degli emolumenti percepiti a carico della finanza pubblica dal dirigente. Tuttavia, il D.L. 30 dicembre 2019, n. 162, come convertito in L. 28 febbraio 2020, n. 8 e successivamente modificato dal D.L. 183/2020, ha stabilito che con regolamento da adottarsi con D.P.C.M. entro il 30 aprile 2021 debbano essere individuati, in adeguamento della predetta sentenza della Corte Costituzionale, i dati concernenti i titolari di incarichi dirigenziali, e delle posizioni organizzative ad essi equiparate, da pubblicarsi ai sensi dell'art. 14 del D.lgs. n. 33/2013. Sino all'entrata in vigore del predetto regolamento non si applicano le misure di cui agli articoli 46 e 47 del D.Lgs. n. 33/2013 (responsabilità e sanzioni per mancata pubblicazione dei dati).

Ricorre inoltre l'obbligo di pubblicare il numero e la tipologia dei posti di funzione che si rendono disponibili nella dotazione organica e i relativi criteri di scelta.


Incarichi dirigenziali (dirigenti, dirigenti individuati discrezionalmente, posizioni organizzative con funzioni dirigenziali)

Titolari di incarichi dirigenziali (clicca qui)

 


Elenco posizioni dirigenziali discrezionali

Il decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97, nell'ambito della semplificazione delle disposizioni in materia di trasparenza ha abrogato il comma 5 dell'articolo 15 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, che prevedeva l'obbligo di pubblicare e mantere aggiornato l'elenco delle posizioni dirigenziali attribuite a persone, anche esterne alle pubbliche amministrazioni, individuate discrezionalmente dall'organo di indirizzo politico senza procedure pubbliche di selezione.
I dati da pubblicare in riferimento ai titolari di incarichi dirigenziali a qualsiasi titolo conferiti sono ora disciplinati dall'art. 14 del decreto legislativo n. 33/2013 così come modificato dal D.Lgs. n. 97/2016.


Posti di funzione disponibili

La sezione è destinata ad accogliere le informazioni riguardanti il numero e la tipologia dei posti di funzione che si rendono disponibili nella dotazione organica e i relativi criteri di scelta.
NESSUN POSTO IN DOTAZIONE

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (291 valutazioni)