DPR 160/2010 art. 8 "Raccordi procedimentali con strumenti urbanistici" - Comune di Pianoro

Pianificazione e governo del territorio | DPR 160/2010 art. 8 "Raccordi procedimentali con strumenti urbanistici" - Comune di Pianoro

DPR 160/2010 art. 8 "Raccordi procedimentali con strumenti urbanistici"

Variante agli strumenti urbanistici, ai sensi dell'art. 8 del DPR 160/2010, per l'ampliamento di fabbricato produttivo in Via del Sasso 3 in ambito AP_0

La Ditta Tecnotrattamenti ha presentato allo SUAP associato dell’Unione Montana Valli Savena-Idice, secondo le procedure previste ai sensi dell’art. 8 del DPR 160/2010, la richiesta di Permesso di costruire per la "L'ampliamento di un fabbricato produttivo in un ambito AP_0" in Via del Sasso 3, comportante variante alla strumentazione urbanistica.

l procedimento comporta l'attivazione della Conferenza dei Servizi per l'acquisizione dei pareri, autorizzazioni e nulla osta in merito al progetto architettonico dell'intervento e per l'assenso della Provincia di Bologna per la variante alla strumentazione urbanistica.

ll verbale conclusivo della Conferenza dei servizi è sottoposto all'approvazione del Consiglio Comunale che adotta e approva la variante urbanistica previo deposito degli atti per l'acquisizione delle osservazioni.

Il Consiglio Comunale nella seduta  del 17/12/2014 ha adottato la seguente variante urbanistica:

 

Atti relativi alla procedura e alla conferenza dei servizi, elaborati relativi all'adozione e all'approvazione della variante urbanistica

 

Variante agli strumenti urbanistici, ai sensi dell'art. 8 del DPR 160/2010, per l'ampliamento di fabbricato produttivo in Via del Sasso 7 in ambito AP_0

La Ditta Metaltarghe S.r.l. ha presentato allo SUAP associato dell’Unione dei Comuni Savena-Idice, secondo le procedure previste ai sensi dell’art. 8 del DPR 160/2010, la richiesta di Permesso di costruire per la realizzazione di ampliamento di un fabbricato produttivo in un ambito AP_0 in Via del Sasso 7, comportante variante normativa al R.U.E.

Il procedimento comporta l'attivazione della Conferenza dei Servizi per l'acquisizione dei pareri, autorizzazioni e nulla osta in merito al progetto architettonico dell'intervento e per l'assenso della Città Metropolitana di Bologna per la variante alla strumentazione urbanistica.

Il verbale conclusivo della Conferenza dei servizi è  sottoposto all'approvazione del Consiglio Comunale che adotta e approva la variante urbanistica previo deposito degli atti per l'acquisizione delle osservazioni.

Il Consiglio Comunale nella seduta del 27/6/2018 con atto n. 19 ha adottato la seguente variante urbanistica:

a) Relazione inerente la variante normativa al  RUE collegata alla procedura ai sensi dell’art. 7 e 8 del DPR n. 160/2010;
b) Elaborati “G” e “F” di variante alle norme del RUE - Stralcio delle norme vigenti e in variante: RUE norme – art. 41 “Aree di interesse ambientale in ambiti produttivi ad assetto urbanistico consolidato (AP_0), punto 4 – Condizioni particolari;
c) Relazione relativa allo Studio Geologico, sismico e geotecnico;
d) Relazione di Valutazione di Sostenibilità Ambientale e Territoriale (Valsat);
e) Schema di Convenzione Urbanistica;
f)  Verbale conclusivo della Conferenza dei Servizi redatto nella seduta del 28/5/2018.

Il Consiglio Comunale ha approvato in data 28/11/2018 delibera n. 47 la variante normativa al RUE vigente nonché la Relazione di Valsat.

La variante è in vigore dal 27/12/2018, data di pubblicazione dell'avviso di approvazione sul BURERT

 

Variante agli strumenti urbanistici, ai sensi dell'art. 8 del DPR 160/2010, per l'ampliamento di fabbricato produttivo in Via Paolo Nenni 4 in ambito AP_0

La società Alfarec S.r.l. ha presentato al SUAP associato dell’Unione dei Comuni Savena-Idice, secondo le procedure previste ai sensi dell’art. 8 del DPR 160/2010, la richiesta di Permesso di costruire per la realizzazione di ampliamento di un fabbricato produttivo in un ambito AP_0 in Via Paolo Nenni 4, comportante variante normativa al R.U.E.

Il procedimento comporta l'attivazione della Conferenza dei Servizi per l'acquisizione dei pareri, autorizzazioni e nulla osta in merito al progetto architettonico dell'intervento e per l'assenso della Città Metropolitana di Bologna per la variante alla strumentazione urbanistica.

Il verbale conclusivo della Conferenza dei servizi è  sottoposto all'approvazione del Consiglio Comunale che adotta e approva la variante urbanistica previo deposito degli atti per l'acquisizione delle osservazioni.

Il Consiglio comunale nella seduta del 30/6/2020 con atto n. 30 ha adottato seguente variante urbanistica.

In allegato alla delibera n. 30/2020 sono consultabili i seguenti elaborati:

a) Relazione inerente la variante normativa al  RUE collegata alla procedura ai sensi dell’art. 7 e 8 del DPR n. 160/2010;
b) Stralcio di normativa di RUE, stato di fatto e di variante dell'art. 41 “Aree di interesse ambientale in ambiti produttivi ad assetto urbanistico consolidato (AP_0), punto 4 – Condizioni particolari";
c) Relazione geologica;
d) Relazione di Valutazione di Sostenibilità Ambientale e Territoriale (Valsat);
e) Schema di Convenzione Urbanistica;
f)  Verbale conclusivo della Conferenza dei Servizi redatto nella seduta del 29/5/2020.

Il Consiglio Comunale ha approvato in data 17/3/2021 delibera n. 9 la variante normativa al RUE vigente nonché la Relazione di Valsat.

La variante è in vigore dal 28/04/2021, data di pubblicazione dell'avviso di approvazione sul BURERT

Delibera del Consiglio Comunale di approvazione della variante
 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (518 valutazioni)