Aggressione presso i Servizi Sociali - Comune di Pianoro

archivio notizie - Comune di Pianoro

Aggressione presso i Servizi Sociali

 

COMUNICATO STAMPA

Precisazioni a seguito degli articoli pubblicati sull’aggressione avvenuta presso l’Ufficio Servizi Sociali a Pianoro

A seguito dell'uscita di alcuni articoli sull'episodio accaduto ieri mattina a Pianoro presso l'Ufficio Servizi Sociali l'Amministrazione precisa quanto segue.
Segnaliamo che le notizie riportate risultano imprecise e a causa di ciò si è dato seguito ad una serie di commenti, soprattutto sui social, che giustificano comportamenti violenti e razzisti.
Ciò dovrebbe fare riflettere sul fatto che scrivere cose imprecise e incomplete alimenta rabbia e malcontento verso servizi che invece sono attivi tutti i giorni a fianco delle fasce più deboli e fragili, dovendo al contempo rispettare dettami normativi.
I diversi articoli parlano della presenza di errori nella domanda presentata dall'utente che si sarebbe dovuta rettificare anche grazie alla mediazione dei servizi, in realtà, l'anziano in questione presentò una domanda di accesso alla graduatoria nel 2009, a seguito della quale si era posizionato nella seconda metà della graduatoria che vedeva 356 domande accolte. Nel 2018, essendo cambiato il regolamento per l'assegnazione degli alloggi popolari, il servizio ha scritto a tutti i presenti in graduatoria ERP per informare come ripresentare la domanda al fine dell'aggiornamento della graduatoria stessa che vede oggi 131 domande.
L'utente nel 2018, a seguito della comunicazione dei servizi, non ha più presentato domanda di accesso alla graduatoria, pertanto non poteva essere contattato per una assegnazione della casa pubblica. In seguito i servizi hanno comunque informato l'anziano della possibilità di essere inserito nuovamente nella graduatoria consegnando al domanda entro il 30.11.2020.
L'Amministrazione investe una notevole quantità di risorse economiche sul tema casa: solo nell'anno 2019 il Comune di Pianoro ha assegnato 19 alloggi popolari.
Consapevoli della delicatezza e dell'importanza del bisogno dell'abitare le risorse per quanto ingenti non risultano ancora sufficienti a soddisfare le numerose domande, ciò non può giustificare atti violenti contro operatori che svolgono quotidianamente il loro lavoro con professionalità e competenza. L'Amministrazione è sempre attenta ai bisogni dei propri cittadini ma condanna fermamente azioni e affermazioni violente e razziste.

Pianoro, 17 luglio 2020

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (24 valutazioni)